Punturati inconsapevoli da salvare

Punturati inconsapevoli da salvare


Col passare del tempo, appare sempre più evidente che il cosiddetto 'vaccino' non immunizza e non previene alcun contagio, ma probabilmente è funzionale per altri scopi. 💉

Le cure domiciliari efficaci sono occultate e ci si basa sul protocollo 'tachipirina e vigile attesa del decesso', mentre si parla di 'punturine ricorrenti', senza uno straccio di prova scientifica documentata sui loro veri effetti e innocuità per i beneficiari.

I ‘punturati’ che si sono incautamente fatti inoculare il 'siero magico', poiché ingannati dal circo mediatico, ricattati in ambito lavorativo o solo per ricevere un lasciapassare illegale, forse possono limitare le conseguenze dei potenziali effetti avversi e gravi rischi nel medio-lungo periodo, causati da questa loro scelta disinformata.

Esistono preparati e rimedi utili che hanno già dato evidenze scientifiche in merito alla riduzione delle complicanze scatenate dalla Proteina Spike, dall’Ossido di grafene, dai metalli pesanti, nanotecnologie, ed altri elementi tossici presenti nel siero.

E’ di prioritaria importanza effettuare un prelievo venoso mensile e controllare le seguenti analisi: Emocromo, D-Dimero, Gammaglobuline IgG e IgM, Attività protrombinica, Fibrinogemia, Piastrine, Omocisteina, Proteina C coagulativa, ecc..

Poi occorre valutare con un naturopata o un buon erborista, l'opportunità di assumere come prevenzione reazioni avverse: quercetina e altri bioflavonoidi, zinco, N-acetilcisteina, nattokinase, glutatione, acido alfa-lipoico, suramina, probiotici, bromelina, lattoferrina, tarassaco, silimarina, esperidina, resveratrolo, zeolite, lisozima, omega-3, argilla ventilata, melatonina, vitamina C, vitamina D e vitamina E a dosi adeguate.

Il suddetto trattamento preventivo contro gli effetti avversi da vaccino, con l’aggiunta dell’idrossiclorochina, l’ivermectina, l’azitromicina, eparina e cortisone, assunti sotto controllo medico, può essere una efficace terapia domiciliare per il coronavirus Sars-cov2 e sue varianti.

Inoltre per la prevenzione e la cura efficace di qualsiasi malattia di origine batterica o virale e per la prevenzione dei danni da vaccino, dovuti soprattutto alla proteina Spike che induce infiammazione cronica e danni permanenti, può essere assunta una soluzione di diossido di cloro, sia in acqua che soluzione spray formulata in acqua (Protocollo C del Dr. Andreas Kalcker), oppure si può optare per l'ozonoterapia o il perossido di idrogeno al 3% (uso alimentare).

Il Diossido di cloro ha proprietà terapeutiche per tante patologie e inibisce potentemente il legame della proteina Spike al recettore umano ACE2.

Alcuni risultati suggeriscono che il Diossido di cloro può essere prezioso per l'inibizione l'infezione del virus SARS-CoV-2 ed eliminazione delle proteine Spike generate anche dalla 'vaccinazione'.

Se interessati a queste soluzioni, consultare sempre un buon medico o farmacista di fiducia non colluso e di coscienza.