Oregairu

Oregairu

Oceanic Anime

In OreGairu la storia è incentrata su un ragazzo di nome Hachiman Hikigaya. E’ un tipo particolare: un tipo pesantemente antisociale e narcisista. Pensa che tutti i ragazzi della sua età siano stupidi, nel credere che amicizia e amore valgano davvero qualcosa. Fin da piccolo è stato messo in disparte e preso in giro dai suoi compagni, questo l’ha portato ad avere un atteggiamento freddo verso tutti. Nonostante per gli altri vivere un’adolescenza senza amici sia impensabile e da ‘sfigati‘, per Hachiman la solitudine è praticamente il massimo.

Visto il temperamento antisociale e la prospettiva di un futuro senza lavoro, un’insegnante fa sì che Hachiman, entri nel club di volontariato, per punizione, dopo che in un compito deride pesantemente le relazioni sociali moderne. il club è frequentato dal suo unico membro Yukino Yukinoshita, anche lei è molto fredda, considerata la ragazza più bella della scuola, il rapporto tra quest’ultima e Hachiman, è caratterizzato praticamente da infiniti battibecchi tra i due, principalmente su come debbano risolvere i vari incarichi affidati al club. Al club si unirà anche Yui Yuigahama, una compagna di classe di Hachiman, molto allegra e solare. Questo club si incarica di risolvere i problemi che gli altri studenti gli affideranno: da cose semplici, come ritrovare oggetti a risolvere misteri con pochi indizi.

L’ambiente scolastico è ovviamente molto utilizzato negli anime moderni, ma la storia si concentra per di più sulla psicologia dei personaggi, sulla loro crescita e le loro relazioni sia scolastiche che famigliari. oregairu è una serie da guardare per divertirsi, ti farà riflettere su molti aspetti della società attuale.

I Personaggi


Hachiman Hikigaya

Ha un carattere particolare, è autoironico e possiede un senso dell’umorismo unico. I suoi monologhi sono così reali e giusti che, nonostante a volte, possano sembrare difficili da accettare, ci ritroviamo anche noi che vediamo l’anime ad sempre d’accordo.

Yukino Yukinoshita

Ha un carattere più freddo, ed è rigida con gli altri, ma in maniera diversa nei confronti di Hachiman. Non ha una visione distorta della vita come il ragazzo ma, in comune, ha il fatto che anche lei ha vissuto per molto tempo in solitudine.

Yui Yuigahama

Una personalità opposta sia ad Hachiman che a Yukino. E’ la classica ragazza divertente, allegra e solare presente in qualsiasi gruppo di amici. Sempre molto socievole, ma anche lei soffre molto, a causa dei tanti amici che ha. Infatti, per restare sempre in buoni rapporti con loro e non litigare mai, decide di mantenere il sorriso.

Saika Totsuka

Ha un carattere molto calmo, ed è il miglior giocatore del club di tennis della scuola. viene però inizialmente trattato da ragazza per via del suo aspetto. Il protagonista è una delle poche persone a trattarlo come maschio.


Hayato Hayama

Membro fondamentale della squadra di calcio della scuola, il tipico personaggio gentile che si fa amico tutti, però anche se cercherà di farsi amico anche Hachiman non ci riuscirà poiché gli da molto fastidio la sua tendenza ad evitare la gente

Komachi Hikigaya

Sorella minore del protagonista, al contrario di lui è molto vivace e molto popolare. personaggio più “moe” della serie. Lo aiuterà in molti casi del club.


Conclusione

OreGairu è una commedia romantica, con i caratteristici eventi come la gita estiva del club, il festival culturale e sportivo, piena anche dei soliti stereotipi, che però sono stati resi originali dai personaggi principali fuori dalla norma, facendo dell’anime una commedia romantica un po’ speciale. Mi sono divertito molto a guardarlo, e le animazioni rendono l’anime ancora più godibile, la grafica anche se semplice, ha dei tratti molto particolari e dettagliati, anche se ad occhio più scrupoloso si possono notare difetti. Le ost sono fatte abbastanza nella norma, orecchiabili e messe in momenti adatti nel loro contesto. Ho adorato tantissimo la prima opening di Yahari e le ending sono ugualmente da ascoltare e gradire. un anime adatto sia ai novizi che a chi di anime se ne intende, in grado anche di farti scappare una lacrimuccia.