Islam politico, una dottrina totalitaria

Islam politico, una dottrina totalitaria

Salvatore Clemente

di Bill Warner, 4 aprile 2017


Il totalitarismo è un sistema politico di potere assoluto in cui lo stato non pone limiti alla sua autorità e regola ogni aspetto della vita pubblica e privata.


LA NATURA DELL'ISLAM

L'assunto più comune sull'Islam è che si tratti di una religione basata sul Corano. Tuttavia, l'aspetto religioso è solo una piccola parte dell'Islam. Non è possibile sapere come pregare o fare qualsiasi altra pratica della religione con ciò che si trova nel Corano.


Allah si trova nel Corano e Maometto si trova in due testi, la sua biografia, la Sira, che è una storia di vita dettagliata e le sue tradizioni, e gli Hadith, che sono eventi accaduti nella vita di Maometto. Gli hadith sono di solito lunghi alcuni paragrafi. Una raccolta delle sue tradizioni (hadith) si chiama Hadith. Quindi la Sunna è costituita dalla Sira, la sua biografia e dagli Hadith, le sue parole e le sue azioni.


Oltre 90 versetti del Corano dicono che Maometto è il modello di vita perfetto per tutti i musulmani. Maometto è il perfetto musulmano e tutti i musulmani devono seguire il suo modello di vita. È il padre, il marito, il giudice, il capo, il guerriero, l'uomo d'affari e il politico perfetto. Il suo esempio di vita, quello che ha detto e fatto, è chiamato la Sunna di Maometto.


Pertanto, la totalità dell'Islam si trova in tre libri: il Corano, la Sira e gli Hadith. La maggior parte delle persone sarebbero sorprese di apprendere che la quantità di parole nei tre libri dedicate a Maometto supera di 6 volte la quantità presente nel Corano, che sono le parole di Allah.


Un altro presupposto comune è che per conoscere l'Islam, devi imparare qualcosa da un musulmano. Non è così. L'Islam è Allah e Maometto. Se leggi il Corano (e ora è stato reso comprensibile) e conosci Maometto, conosci l'Islam. È fondamentale capire l'importanza di questo. Qualunque cosa ci sia nel Corano e nella Sunna, è l'Islam. Se qualcosa non è basato sul Corano e sulla Sunna, non importa chi lo dice, non è l'Islam. L'unico musulmano ad essere un'autorità assoluta e totale sull'Islam è Maometto. Una volta che conosci Maometto, conosci l'unico musulmano che conta.


Ciò significa che solo chi conosce Maometto e Allah può ragionare sull'Islam. Un corollario è che non devi essere musulmano per capire l'Islam. Inoltre, poiché molti musulmani sanno poco del Corano e della Sunna, i loro commenti sull'Islam possono essere opinioni personali.


L'ISLAM POLITICO

Quindi tutta la dottrina islamica si trova in tre libri: il Corano, la Sira e gli Hadith, la trilogia islamica. Se leggi la trilogia, qualcosa di straordinario diventa ovvio, scopri che la maggior parte della dottrina non riguarda il modo di essere musulmani, ma si riferisce al non musulmano. La parola araba per i non musulmani è Kafir, a volte tradotta come infedele o miscredente.


Nella dottrina islamica non c'è nulla di positivo sul Kafir. Allah odia i Kafir e complotta contro di loro. I musulmani sostengono che i cristiani e gli ebrei sono accettati sotto l'Islam e sono chiamati persone del libro. Ma la dottrina va oltre e afferma che gli unici “veri” cristiani sono quelli che accettano Maometto come ultimo profeta, che sono d'accordo sul fatto che i Vangeli sono in errore e che rifiutano la natura divina di Gesù. I veri ebrei sono quelli che accettano Maometto come ultimo profeta e che considerano la Torah corrotta. Se un cristiano o un ebreo non accetta questo, allora è un Kafir. Pagani, politeisti, agnostici, atei e tutti gli altri sono anch'essi Kafir. È importante notare che l'Islam sostiene di essere il giudice finale di tutte le religioni. Questo fa parte della sua natura totalitaria.


È molto istruttivo vedere quale porzione di ciascuno dei testi della trilogia parla del Kafir.


Più della metà della dottrina islamica si occupa di Kafir. Il Kafir è al di fuori della religione dell'Islam, eppure fa parte della dottrina islamica. Questa relazione dottrinale è politica, non religiosa o culturale. L'Islam politico è definito come la dottrina islamica del Kafir; la maggior parte dell'Islam è politica. Solo i musulmani sono preoccupati dall'Islam religioso, ma tutta l'umanità è influenzata dall'Islam politico.


L'Islam non è una religione, ma una civiltà completa. L'Islam ha una posizione o una regola per ogni aspetto della vita. È una religione, una cultura e un sistema politico, uno stile di vita completo. Se l'Islam fosse solo una religione, non sarebbe di alcuna preoccupazione. Ad esempio, il buddismo è una religione, quanti media e spazi politici si sono interessati al buddismo? Il buddismo non richiede alcuna forma di civiltà. L'Islam fa richieste su ogni aspetto della società.


IL TOTALITARISMO

Come già detto, il totalitarismo è un sistema politico di potere assoluto in cui lo stato non pone limiti alla sua autorità e regola la maggior parte degli aspetti della vita pubblica e privata. Non ci sono partiti politici in competizione poiché potrebbero bilanciare e limitare l'autorità. L'elemento critico del totalitarismo è il potere assoluto che si sforza di governare in quante più aree possibile della vita.


Totalitarismo nella dottrina islamica


Il totalitarismo si trova nel nome stesso, Islam. Islam significa sottomissione, sottomissione al Corano e alla Sunna di Maometto. Vediamo le basi del potere assoluto nella vita di Maometto. Dopo essere andato a Medina, Maometto divenne un jihadista e attaccò i suoi vicini. Quando arrivò a Medina, la città era per metà ebrea. In due anni, non c'erano più ebrei rimasti a Medina. Furono esiliati, assassinati, ridotti in schiavitù e giustiziati. Maometto ha attaccato i pagani e gli ebrei dell'Arabia. Dopo che l'Arabia si è sottomessa all'Islam, Maometto si è rivolto alla Siria e ha attaccato i cristiani. 

Alla fine, l'Islam politico non tollera alcun tipo di opposizione. Ecco qualche esempio del potere assoluto e totalitario della dottrina politica islamica:


Corano 2:193, Combatteteli [Kafir], dunque, finché non vi sia più sovversione e il culto sia riservato ad Allah, ...


Ecco due hadith:


Muslim 001, 0031 Mohammed: "Mi è stato ordinato di condurre una guerra contro l'umanità finché non accettano che non c'è dio all'infuori di Allah e credono che io sia il Loro profeta e accettano tutte le rivelazioni pronunciate attraverso di me..."


Bukhari 4, 52, 196 Mohammed: "Sono stato guidato a combattere i Kafir fino a quando ognuno di loro ammette: "C'è un solo dio e questo è Allah".


Questa dottrina, basata sulla vita di Maometto, è che la jihad sarà condotta contro i kafir finché non si sottometteranno all'Islam. Questa teoria provoca una pressione implacabile in tutte le aree della vita per secoli. La dottrina non è in piena forza in ogni momento, cresce e diminuisce, ma la pressione per portare la Sharia al potere non svanisce mai. Oggi il potere dell'Islam sta aumentando nel mondo a causa della jihad e della migrazione.


Dopo che è entrato in una società, le regole dell'Islam si danno abbastanza tempo. Il risultato della dottrina politica islamica è che tutto il potere – politico, culturale e religioso – diventa totalmente islamico. Le uniche eccezioni si verificano quando l'Islam viene fermato con la forza o con le leggi, come in Spagna, nei Balcani e alle porte di Vienna.


Universalità della dottrina islamica 

1. L'Islam si applica ai dettagli più basilari della vita 

2. Ogni persona e tutte le nazioni devono sottomettersi alla dottrina islamica.


LA SHARIA

Dato che l'Islam è una civiltà completa, ha il suo sistema legale chiamato Sharia. Ma la Sharia è molto più di un sistema legale di leggi. Comprende teologia, legge, filosofia, morale e riti religiosi. La Sharia afferma di essere la legge di Allah e deve sostituire tutte le altre forme di governo.


Uno dei modi più semplici per vedere l'universalità della dottrina islamica è esaminare un manuale della legge della Sharia come “The Reliance of the Traveller” [sic] (La fiducia del viaggiatore). Gli argomenti inclusi sono (ma non solo questi) teologia, come pregare, i funerali, le tasse, il diritto commerciale, il diritto bancario, il testamento, il matrimonio, come essere moglie/marito, come essere madre/padre, il sesso, il divorzio, il diritto penale, l'apostasia, il governo politico sul Kafir, la jihad, i dhimmi, i cristiani, gli ebrei, la punizione, il diritto di famiglia, il cibo, l'etica, l'arte, l'abbigliamento, l'uso del bagno, come dire ciao, come bussare alla porta, una struttura di governo, e così via. Ci sono pochi dettagli della vita che non sono trattati nella dottrina islamica.


Nota che le leggi relative ai Kafir sono incluse nella Sharia. Non c'è nessuno che non sia incluso nella dottrina islamica. Nessuno può rinunciare alla Sharia totalitaria.


UNA STORIA TOTALITARIA

Dopo la morte di Maometto, Abu Bakr, il suo compagno più vicino, divenne califfo. Il suo primo ordine era quello di attaccare e schiacciare i musulmani che volevano lasciare l'Islam. Tutti devono sottomettersi all'Islam e, una volta musulmano, devi rimanere musulmano o altrimenti essere punito.


Il successivo compagno di Maometto che divenne califfo fu Umar. Il suo decennale dominio fu speso nel jihad e nella conquista dei cristiani e dei kafir zoroastriani.


La legge della saturazione islamica


La Turchia era chiamata Anatolia o Asia Minore ed era una civiltà cristiana. Oggi la Turchia è per più del 95% musulmana. Nord Africa, Egitto, Iraq, Siria e Libano erano cristiani. L'Afghanistan era buddista; Pakistan e Malesia erano indù. Oggi sono per più del 95% musulmani. L'Islam non raggiunge un punto di equilibrio con la civiltà nativa; domina e annienta nel tempo la cultura indigena.


Questo processo di totale dominio della civiltà è la legge della saturazione islamica. La dottrina chiede che il jihad non cessi mai fino a quando la popolazione nativa non si sottomette alla sharia. Col passare del tempo, la Sharia comporta la sottomissione all'Islam. La dottrina è totalitaria, quindi il risultato è totalitario.


L'Islam è il sistema totalitario di maggior successo della storia. Ci sono società post-comuniste e società post-naziste, ma non esistono società post islamiche.

(Fonte: https://www.politicalislam.com/political-islam-totalitarian-doctrine/)