Un primer sulle entità malefiche

Un primer sulle entità malefiche

Julian Plamer - Traduzione: Benway

Ci sono esseri nei regni spirituali per i quali l'ansia e la paura che emanano dagli esseri umani sono cibo di benvenuto. Quando gli umani non hanno ansia e paura allora queste creature muoiono di fame. Le persone non ancora sufficientemente convinte di questa affermazione potrebbero capirne il significato solo relativamente. Ma per coloro che hanno familiarità con questo fenomeno è una realtà. Se la paura e l'ansia s'irradiano dalle persone e scoppiano nel panico allora queste creature trovano un nutrimento gradito e diventano sempre più potenti. Questi esseri sono ostili verso l'umanità.

Tutto ciò che si nutre di sentimenti negativi, di ansia, paura e superstizione, disperazione o dubbio, sono in realtà forze ostili provenienti da mondi supersensibili che si lanciano in attacchi crudeli contro gli esseri umani, mentre si nutrono di loro. Pertanto è necessario per la persona che entra nel mondo spirituale superare la paura, i sentimenti d'impotenza, la disperazione e l'ansia. Ma questi sono esattamente i sentimenti che appartengono alla cultura ed al materialismo contemporanei; poiché allontanano le persone dal mondo spirituale, che è particolarmente adatto ad evocare la disperazione e la paura dell'ignoto nelle persone, richiamando così le forze ostili sopra menzionate." ~ Rudolf Steiner


C'è molto dibattito nei circoli psichedelici sull'esistenza di esseri autonomi, il tipo di esseri che le persone incontrano abbastanza spesso quando fumano DMT, bevono Ayahuasca o prendono alte dosi di funghi. Per quanto mi riguarda solo all'inizio della mia profonda immersione in questi stati ci fu la questione se questi esseri esistessero autonomamente o no. Penso che molte persone, una volta aggirate le smentite spoglie della mente pseudo-razionale e le sue spiegazioni ineleganti, spesso molto smussate, che Occam non approverebbe, arrivino ad un'accettazione di questa realtà vissuta quando questi esseri appaiono continuamente di fronte di te e puoi toccarli, comunicano profonda saggezza, eseguono operazioni su di te e sembrano più sofisticati e complessi di qualsiasi cosa tu abbia mai visto prima nella tua vita. Arriva un punto, credo, in cui gli individui devono decidere che è impossibile che l'immaginazione umana da sola stia inventando queste esperienze precise, congruenti e significative di comunione e comunicazione.


Tuttavia alcune persone parlano di tali esseri come se fossero "elfi" o che tali esseri esistano solo in una sorta di spazio DMT. Quelli di noi che hanno esplorato gli spazi ai quali le triptamine possono permetterti di accedere in genere capiscono che la DMT consente solo di accedere a una più vasta ecologia dell'essere rispetto a quella del tuo stato ordinario. Alcune persone non credono in questi esseri perché vanno contro la loro idea di ciò che è razionale o logico e possono anche avere la convinzione che credere in questi esseri li renda superstiziosi, primitivi e pre-razionali.


Gran parte dello sciamanesimo nella maggior parte delle culture tradizionali si occupa di spiriti o esseri malefici (capaci di causare danni) che sono percepiti interagire con il mondo fisico. Praticamente tutte le culture umane tradizionali in tutto il mondo credono nell'esistenza di tali esseri e tali culture hanno persone come gli sciamani il cui ruolo è aiutare a proteggere le persone da tali esseri - la pratica del sacrificio animale è un esempio forse non così ben compreso dalla mente occidentale.


Nella moderna tradizione occidentale tali esseri (o "demoni") devono essere relegati in un quadro di percezioni più primitivo e superstizioso. Tali esseri devono quindi rappresentare una proiezione dell'ombra, una negazione dell'ombra in una forma esterna o semplicemente solo un'illusione "pazza" (e quindi non valida). Apprezzo la prospettiva che ci chiama ad assumerci la responsabilità delle nostre azioni, della nostra ombra e riporta le persone a svolgere il lavoro autonomo su se stesse. Tuttavia il mio punto di vista, e quello di molte persone, è che fondamentalmente molti non agiscono con la propria mente o non la usano nel modo giusto. Non sono affatto una persona che vuole vedere l'umanità tornare in un momento in cui tutto ciò che è sbagliato nel mondo umano è colpa di demoni e forze del male. Tuttavia penso che possa essere molto utile vedere e comprendere l'umanità come profondamente influenzata da altri elementi della coscienza. Credo che il nostro compito sia quindi quello di capire ed accertare come queste forze stiano influenzando l'umanità.


Spesso la questione più delicata riguardo a questi esseri malefici è che non annunciano veramente chi o cosa sono e cosa stanno facendo. Solo interagendo con loro, o combattendo con loro, ottieni lentamente un quadro di chi e cosa sono e perché esistono. Di per sé questi esseri non sono necessariamente "cattivi", proprio come i leoni non sono "cattivi", ma i leoni sono "cattivi" se sei una gazzella o un'antilope. Ma considera come sarebbe l'antilope o la gazzella come specie senza predatori? I predatori prendono prima gli animali più lenti aumentando così l'idoneità dell'intera specie. La natura stessa è un mondo di cani che mangiano cani e molti animali mangiano altri animali per sopravvivere. La vita si nutre di vita. Sulla terra gli esseri umani hanno pochissimi predatori nel mondo naturale e nessuno che si nutre esclusivamente di loro.


Gli umani vivevano tradizionalmente in gruppi di cacciatori-raccoglitori ed erano effettivamente selvaggi e nomadi. Ma una volta che gli umani hanno iniziato a coltivare e stanziarsi si potrebbe sostenere che sono stati allevati. La mia impressione di questi esseri eterici è che ci coltivano, ci trattano come se fossimo un loro oggetto, produciamo cibo per loro; vogliono controllarci ed in genere credono di farlo.


Il modo in cui questi esseri ci controllano è attraverso una forma di controllo mentale, ma hanno molti modi per farci credere che ciò che LORO stanno pensando è ciò che NOI stiamo pensando. Poiché la maggior parte degli esseri umani non ha alcuna idea di essere manipolati è molto facile per loro farlo. Sono effettivamente parassiti e, a causa della loro relazione simbiotica con noi, possiamo spesso crederci come loro! Allora perdiamo la nostra umanità principale e diventiamo più simili a loro: affamati, insicuri, condannati, infelici, spaventati, impegnati, colpevoli e così via. E poi possiamo avere ancora più senso di colpa e vergogna a pensare e talvolta agire in modi in cui vogliono.


Solo in misura molto limitata tali esseri malevoli compaiono nei testi mistici occidentali, per esempio con le idee di Rudolph Steiner che rappresentano una chiara eccezione. I teosofi, che hanno sintetizzato le tradizioni mistiche e le hanno combinate con le loro percezioni chiaroveggenti, non hanno mai parlato di questi esseri. A partire dal diciannovesimo secolo i teosofi hanno posto le basi per quella che è "la nuova era". "The New Age" è spesso visto nella mentalità occidentale tradizionale come una sorta di "realtà ricoperta di zucchero" e in realtà questo tipo di prospettive potrebbe lasciarci di stucco. Questa prospettiva ammiccante è una specie di oppio religioso per le masse, perpetuato da compagnie mediatiche come la Disney, mentre rivedono i bordi duri di "fiabe" tradizionalmente molto oscure e spietate e trasformano queste storie in fantasie di evasione, essenzialmente rimosse dalla realtà, dove si può ancora prosperare pur essendo largamente morbidi ed inefficaci in un paradigma "tutto bene"/"per sempre felici".


A causa delle manipolazioni sociali le persone ai nostri giorni sono in gran parte prede per questi esseri. Ma come fai a gestirli se non riconosci nemmeno la loro esistenza? C'è un'anomalia tuttavia in espressioni nella nostra cultura con film come Aliens ed altri che mostrano una realtà più intransigente. Il creatore artistico dei mostri alieni HR Giger una volta ha detto: "Alcune persone direbbero che i miei dipinti mostrano un mondo futuro e forse lo fanno, ma io dipingo dalla realtà". Sicuramente ciò di cui sta parlando non è alcun tipo di realtà fisica , ma una realtà invisibile, che come artista, la sua musa gli ha permesso di percepire e rappresentare.


Ci sono state situazioni nella mia vita in cui mi sono sentito attaccato, svuotato e mi sono sentito molto male senza una ragione evidente. Addirittura ci sono stati momenti in cui, davanti ad un pubblico, mi sono sentito piuttosto snervato e ho dato per scontato che il mio stato interiore fosse un sottoprodotto dell'essere così esposto al disordine del pubblico in generale. È solo col senno di poi che posso effettivamente individuare momenti in cui ci sono state situazioni così ovvie in cui la mia energia è stata prosciugata. In quei momenti forse mi sentivo sul punto di svenire senza una ragione ovvia, mi sentivo molto stanco o avevo dolore o disagio che non riuscivo a spiegare. È facile acclimatarsi a questo dolore e disagio, poiché tale disagio è così comune tra le persone moderne e "succede" e molte persone possono ritenere che faccia parte della condizione umana. Ad esempio il mal di testa per alcune persone potrebbe essere un sintomo abbastanza buono che indica l'essere attaccato da tali esseri. Molte situazioni della vita possono essere fastidiose perché letteralmente SIAMO prosciugati. E per di più, il nostro stato interno può essere gravemente compromesso, mentre è spesso socialmente inappropriato iniziare a manifestare i sintomi di ciò che sentiamo dentro. L'eccezione sono le persone ritenute malate di mente, che possono esprimere sintomi di ciò che stanno realmente vivendo, ma di solito senza un contesto in cui comprenderlo.


È comprensibile, in senso generale, perché a livello subconscio (o persino a livello abbastanza cosciente) molti non vogliano alzarsi ed essere tirati in ballo, agire efficacemente nel mondo, per il bene di ciò che è giusto, vero e utile ("Nessuna buona azione rimane impunita"). Le persone hanno paura di essere attaccate da queste entità. E posso anche capire perché così tante persone sembrano offrire ciò che queste entità vogliono - attraverso la repressione, l'obbedienza, il controllo, il disimpegno ecc. Non ho mai capito perché la gente dice che il "grande fratello" non vuole che tu prenda psichedelici per svegliati, ma questo tipo di affermazioni sembra colpire la gente. Non è che un essere umano non vuole che altri umani si sveglino, ma sono queste entità che non vogliono che gli esseri umani li vedano e li riconoscano per quello che sono perchè è nel capirli e nel vederli che gli incantesimi si spezzano ponendo fine al loro regno di terrore.


Alcune civiltà del passato sembrano essere andate completamente fuori controllo grazie all'influenza negativa di queste entità. Ad esempio gli Aztechi con i loro costanti sacrifici umani agli "dei", che non sono "dei", ma parassiti che richiedono più guerra e sofferenza. Tradizionalmente siamo stati batterie per loro. Essi, per qualsiasi motivo, sono i nostri predatori naturali o hanno perso la capacità di creare il proprio sostentamento. Mi sembrerebbe che ci siano diversi ordini di esseri e in una certa misura lavorano in concerto tra loro ed operano con diversi gradi di intelligenza. Molti di loro non mi sembrano molto intelligenti e operano solo per una sorta di istintiva intelligenza animale. A mio avviso nessuno di loro non sarebbe in grado di leggere questo articolo ad esempio.


Ciò che è chiaro per me è che la civiltà umana ha un problema parassitario. Libera da questo problema l'umanità potrebbe essere libera da schiavitù, guerre e sofferenze inutili. Senza questi esseri potremmo tornare a vivere in un modo in cui tutti noi vogliamo davvero vivere. La mia convinzione è che questi esseri, come agricoltori/allevatori dell'umanità, cercano d'imporre che l'allevamento crei degli esseri umani sempre più deboli mantenendoli alla massima debolezza possibile. Un'umanità forte e autonoma è una minaccia e siamo tutti ridotti in schiavitù, anche quelli che fanno loro offerte.


Pensa a quello che è successo nella rivoluzione russa, nella Cina comunista o in Cambogia, quando tutti gli intellettuali e le persone con una spina dorsale per resistere alla tirannia furono torturati e uccisi. Questo genocidio dei più capaci è successo anche in molti altri paesi. Come può questo tipo di follia insorgere nella mente umana? Il male non può sorgere dal cuore dell'uomo o dalla sua sete di sangue, ma dalla sete di sangue di questi esseri e dal loro desiderio di nutrirsi di dolore e sangue.


In senso metafisico questi esseri esistono per sfidare l'umanità e se noi, in senso collettivo, non superiamo questi esseri, non meritiamo di vivere in "paradiso", dobbiamo vivere in modo molto limitato l'inferno che questi esseri creano per noi. Dobbiamo solo considerare l'altezza della follia dell'Unione Sovietica o della Cina di Mao per vedere come potrebbero apparire questi inferni.


Nel quadro del gioco della vita il male rappresenta una forza stimolante che deve essere superata per avere la vittoria. Terribile come appare, quel male è progettato solo per mantenere la forza della vita. Senza attrito oppositivo non c'è gioco né avventura. Tuttavia è un gioco e tutte le frizioni di opposizione, compresi tali esseri, fanno parte della composizione del cosmo che alla fine è una coscienza che è tutto, che si oppone a se stessa e si evolve attraverso tale opposizione.


A mio avviso culture diverse hanno relazioni diverse con tali entità. Alcune culture sembrano riuscire a rimanere abbastanza luminose e positive così da lasciare le entità in gran parte affamate. Altre culture sono prede, non hanno tradizione né retroscena per affrontare tali entità e hanno ucciso gli indigeni o distrutto completamente i modi indigeni che avrebbero alleviato l'influenza di questi esseri. Molte culture hanno sciamani che si occupano di tali entità. Alcune culture come il Giappone e la Cina sembrano aver stretto accordi con questi esseri, accettato la loro esistenza e danno ad alcuni di questi il potere di proteggerli da altre entità.


A livello individuale il modo in cui queste entità possono influenzare le persone è attraverso il trauma in cui portano il soggetto ad identificarsi con le azioni che commette quando viene influenzato da loro. Queste persone iniziano a pensare di essere diventate cattive. Molti iniziano a identificarsi con l'essere "cattivi". Pensa al ragazzo di campagna pulito che va in guerra e commette atrocità e poi torna con un PTSD (post-traumatic stress disorder). Dobbiamo anche guardare alla violenza domestica, alle persone che bevono alcolici e diventano violenti. In molti casi, credo che le persone più minacciose per l'ordine stabilito siano le più prese di mira, così come le popolazioni indigene per esempio. Come possiamo razionalmente iniziare a spiegare gli orrori e le atrocità del genocidio commessi contro gli indigeni di tutto il mondo?


Piuttosto che sembrare demoni, questi esseri malefici mi appaiono più come creature. Alcuni di loro sono simili alle creature che vediamo sulla terra, come ragni, insetti, serpenti, insetti, polpi, mante, lucertole, cani o persino elefanti! Poi ci sono umanoidi come creature cybertroniche, esseri mitologici tipo draghi oppure orchi. E poi ci sono quelli che sono più difficili da comprendere, possono essere mutaforma, monolitici e possono apparire inanimati, simili ad un cartone animato, oppure abbastanza fantascientifici .


Di recente stavo camminando per Oxford street a Londra, una delle strade dello shopping più trafficate del mondo, e mi sono sentito piuttosto snervato. Questa è una sensazione familiare che provo quando cammino per strada o faccio shopping per esempio. Anche se la quantità di sforzo che è necessario spendere in tale ambiente non è molto. E poi ho "visto" il polpo che con con i suoi viticci/tentacoli prosciugava le persone lungo la strada. Ho fatto esplodere rapidamente l'aria dalla mia bocca come fanno gli sciamani nell'Amazzonia, tecnica che si chiama Soplar. Questo ha funzionato! È stato un momento "aha" perché durante la brutta sensazione c'era un elemento rossastro, come un veleno pungente tossico, e mi sono reso conto di aver provato e sperimentato questa interferenza per tutta la mia vita e non ero mai stato in grado di contestualizzarla . L'avevo appena accettato come tutti gli altri.


Altre volte guido da qualche parte e mi sento a disagio, come se fossi spazzato via dalla strada. Pensavo fosse la mia mente a farlo, ma perché la mia mente avrebbe creato tale instabilità? Altre volte cammino ed ho un pensiero folle, ma aspetta! Non è la mia mente a pensarlo! E ho una consapevolezza, "vedo" l'entità che mi sta facendo pensare che i suoi pensieri sono miei. Questo mi fa credere che questi esseri creino un contesto di pensiero nelle società umane che genera molta colpa, vergogna ed odio per se stessi per avere, ad esempio, pensieri sessuali. In tutte queste situazioni sono in grado di identificare l'entità che è fuori a caccia di risposte emotive a questi pensieri nelle sue vittime. Le persone, che sono le vittime, hanno da tempo accettato questi "pensieri oscuri e folli" come propri; dopotutto per la maggior parte delle persone se si verificano nella propria coscienza, di chi altro potrebbero essere?


Alcune persone potrebbero pensare che tutto sia buono o che tutto sia dio e che tutto sia sacro. Tuttavia questa visione penso che manchi della natura del gioco, come se ciò che stiamo vivendo NON fosse un gioco e una realtà apparentemente non prodotta. Un punto di vista comune che molti hanno è che tutto è uno, che tutto è buono e io sono al sicuro e protetto. Ciò può essere accurato in una certa misura. Ma come esseri umani, siamo sfidati da questi esseri che fanno parte della nostra ecosfera.


Penso che amare questi esseri spesso possa essere una tattica difensiva efficace, tuttavia, non credo che ci sia qualcosa di sbagliato nell'uccidere una creatura che sta causando sofferenza a te e agli altri. Gli umani non pensano quando uccidono vespe e altre creature che li minacciano. Il Torping lavora per uccidere queste creature. E' una tecnica che inizialmente ho imparato da alcuni "camminatori" (psiconauti che sperimentano con la DMT in Australia. Penso sia slang - ndt) che l'hanno definita "boogie busting" e si tratta di emettere un suono veloce e ad alta frequenza che sembra avere il potere di ferire o addirittura distruggere queste entità (si potrebbe definire come una versione occidentale del Soplar amazzonico - ndt).


La mia opinione è che l'unico modo in cui noi come specie possiamo liberarci da questi esseri è di tagliare la loro scorta di cibo. Sì, ci sono tecniche che potremmo usare per combattere questi esseri e distruggerli in massa, ma probabilmente ne arriverebbero solo di più. Sfortunatamente la maggior parte dell'umanità non può proteggersi, né sembra incline a cambiare il suo comportamento per non dar loro da mangiare.


È come se Gaia dovesse prendere un antibiotico così potente che sopravvivrebbero solo le forme di vita umane più forti. Coloro che sono resistenti a questi esseri, che hanno un sistema immunitario così forte ed un orientamento alla vita allineato, potranno quindi sopravvivere. Tali persone possono vivere in modo tale da difendersi veramente contro tali esseri e vivere effettivamente in orientamento ed allineamento con i sogni più profondi che possono creare una vita di pace e passione sulla terra - piuttosto che creare emozioni, sentimenti negativi, pensieri confusi e caotici - .


Link all'originale