Resilienza e super resilienza, nella mia visione Evoluzionaria

Resilienza e super resilienza, nella mia visione Evoluzionaria

Samuele Canestri - Evoluzionari


immagine presa da https://cmhahkpr.ca/building-resilience

La resilienza è la capacità di adattarsi al cambiamento, di autoripararsi e recuperare uno stato di equilibrio dopo aver avuto un problema o un trauma o un danno o una perturbazione.

E' la capacità di far fronte in maniera positiva agli eventi traumatici e alle difficoltà (l'atteggiamento mentale e spirituale è fondamentale).


Quella che io chiamo "super resilienza" è la capacità di uscirne migliorati, trasformando addirittura l'evento avverso in una risorsa che porti ad uno stato più positivo della precedente "normalità".


Così come è fortemente presente anche nel nostro sistema immunitario, la resilienza ce l'avremmo tutti per Natura... ma trovo che il modello educativo ufficiale ci diseduchi a essere connessi con spiritualità e resilienza naturale...
proprio come avviene nella facoltà universitaria che consente di diventare medico, si insegna a conoscere le medicine e non gli alimenti e i rimedi vegetali offerti dalla natura, infatti si chiama facoltà di 'medicina' e non di Salute, e titola appunto i suoi studenti come dottori in 'medicina' ;-)

Sempre, ma in situazioni emergenziali la resilienza è una capacità importantissima!
da imparare a praticare nel modo migliore.

Prima di quasi tutte le altre materie, incluso l'italiano che comunque si impara anche spontaneamente, trovo che tutti dovrebbero essere Educati, fin da piccoli, ad affrontare al meglio le avversità e a saper comprendere la Bellezza, sempre!

Io sono piuttosto predisposto per natura alla resilienza
(anche nella mia carta natale astrologica si fa riferimento all'"Araba fenice" che rinasce sempre più forte dalle proprie ceneri),
poi, in seguito a diverse forti difficoltà incontrate anche in questa mia esistenza, ho ulteriormente migliorato questa caratteristica, soprattutto grazie all'aver affrontato le difficoltà armato di intuito e CreatiVità.


Alcune famose citazioni in merito:

Albert Einstein: "Chi dice che è impossibile, non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo."

Nelson Mandela: "Ho sviluppato una forza interiore che mi ha fatto dimenticare la povertà in cui versavo, la sofferenza, la solitudine e la frustrazione."

Goethe: "Qualunque cosa tu possa fare, qualunque sogno tu possa sognare, comincia.
L'audacia ha in sé genialità, magia e forza.
Comincia ora."

Lama Gangchen: "Non cercare di cambiare la tua vita, ma cambia il tuo atteggiamento verso la vita.
Nella tua mente c’è abbastanza spazio per trovare nuove soluzioni.
La felicità è dentro di noi, ma se guardiamo nella direzione sbagliata non possiamo vederla."

George Vaillant: "La resilienza non è una condizione, ma un processo: la si costruisce lottando."

Seneca: "Non possiamo dirigere i venti, ma possiamo orientare le vele."


Consigli?
al volo proporrei questi:

cercare di essere più flessibili

godersi di più ciò che si fa e divertirsi

prendersi meno sul serio e scherzare con umorismo

essere curiosi

fare almeno quella famosa mezz'ora al giorno di esercizio fisico

'sentire' le proprie emozioni vivendole senza reprimerle

parlare sempre di ciò che si 'sente', e non giudicando gli altri! (comunicazione non violenta, ad esempio: "io mi sento invaso" al posto di "tu sei invadente")

allontanarsi da chi mina la propria autostima

mettersi nei panni degli altri coltivando empatia

fare azioni di volontariato per una causa che si ritiene importante

crearsi un contesto sociale positivo grazie a Belle e Vere amicizie (anche poche, ma Buone! e vedersi di persona con regolarità, non importa spesso)

chiedersi perché arriva un dolore e starci fin che si può, invece di prendere farmaci antidolorifici al primo dolorino, o antipiretici alla prima febbriciattola...

cercare di vivere di più il "Presente"

frequentare di più la Natura

osservare senza giudicare

fare qualcosa di piacevole per qualcun altro

imparare a chiedere aiuto quando si ha bisogno, e imparare a ricevere doni e aiuti

ringraziare e apprezzare ciò che si ha, invece di tendere a lamentarsi di ciò che ci manca (lamentarsi = veleno)

tendere di più a scegliere il Meglio anziché la via più semplice


infine consiglio pratiche autoeducative che portino su frequenze più elevate, tipo:

comprendere che non siamo semplicemente il nostro corpo

percepire la differenza tra mente ordinaria/automatica e mente superiore

coltivare la Fede/Fiducia (non quella dogmatica).

Percepisco anche che ogni telegiornale visto, è una frazione di resilienza che si perde...

Avrei decine di consigli pratici, che ho già sperimentato con successo negli anni e sto focalizzandomi sul condividere i consigli più utili in situazioni tipo questa che stiamo vivendo adesso...

Se t'interessa, alcuni li ho già condivisi, e altri li condividerò a breve, via via che mi dedico a presentarli, sui miei canali ad accesso libero e gratuito:

Cam.tv - il "Talent social network" tutto italiano! la prima Community della conoscenza dove i like valgono denaro; si guadagna quindi offrendo consulenze, e semplicemente condividendo le proprie conoscenze e passioni.

Facebook - sono convinto che sarà sempre meno usato

email e Whatsapp

Telegram - migliore di Whatsapp e più sicuro in termini di Privacy

Insieme a donne e uomini resilienti e super resilienti, come Evoluzionari stiAmo costantemente tessendo una Realtà parallela dove diversi di noi stanno già vivendo, sempre più, la propria Vita, di cui vi terrò aggiornati tramite i canali suddetti.

Samuele Canestri