Funzioni e varie | Guida Telegram by OTI Network

Funzioni e varie | Guida Telegram by OTI Network

@ileopsoas, @thegasta, @ravaz per @OTInetwork

Selezione

È possibile selezionare uno o più messaggi contemporaneamente; per selezionare il primo bisogna tenere premuto, per i successivi invece basta un tap. Quando uno o più messaggi sono selezionati, in alto a destra, nella barra dell’applicazione, appaiono i pulsanti per rispondere (freccia curva verso sinistra), inoltrare (freccia verso destra), copiare (due rettangoli sovrapposti) o cancellare (cestino).

Risposta

È tra le più utili funzioni di messaggistica, perché permette di quotare (citare) il messaggio al quale si vuole rispondere o a cui ci si riferisce. Basterà tappare il messaggio in questione e premere su “rispondi” (oppure, in modalità selezione, sulla freccia rivolta verso sinistra). Molto utile nei gruppi, dove ci sono parecchi flussi di messaggi e spesso si perde di vista l'oggetto della discussione. L'utente a cui si è data una risposta sarà avvisato tramite una notifica ad hoc.

Inoltro

Per inoltrare messaggi a qualche persona o in un gruppo è sufficiente tappare sul messaggio e premere su “inoltra” (oppure, in modalità selezione, sulla freccia rivolta verso destra). Il messaggio inoltrato verrà recapitato con il nome di chi vi ha mandato quel messaggio: ad esempio se inoltrate un messaggio proveniente da un bot o da un canale verrà riportato il loro nome, cliccando sopra al nome si apre la scheda profilo del mittente in questione.

Hashtag

Potete utilizzare gli #hashtag (qualsiasi parola preceduta da #) per organizzare i vostri messaggi, in modo da poterli richiamare facilmente all'occorrenza: semplicemente cliccando sul vostro #hashtag inizia la ricerca di tutti i messaggi con quell’hashtag.

Ricerca

All’interno dell’applicazione è possibile cercare qualsiasi parola, frase, nome di un contatto. Dalla pagina principale dell’app si cerca in tutta la cronologia, all’interno di una chat specifica si cerca solo tra i messaggi della stessa.

Username

Ogni utente può facoltativamente impostare un @username pubblico. Ecco le sue utilità:

  • Forma essenziale di contatto se non volete rivelare il vostro numero di telefono: infatti vi basterà fornire a terzi il vostro @username e questi potranno contattarvi all'istante senza conoscere il vostro numero di telefono (ad esempio potete contattare i creatori di questa guida cercando @ileopsoas e @thegasta).
  • Funge da tag in un gruppo (detta anche “menzione”): se all’interno di un gruppo si ha la necessità di scrivere un messaggio destinato ad uno specifico utente presente nel gruppo, si può inserire all’interno del messaggio il suo @username (deve essere preceduto dalla @); una notifica sarà così inviata al destinatario anche se questo ha silenziato le notifiche del gruppo.

Impostazioni cache e Mantieni i media

Per limitare al massimo l'uso di memoria utile del vostro dispositivo, nelle impostazioni potete impostare lo stoccaggio di cronologie messaggi e file per il tempo che desiderate. Ad esempio se si imposta il timer ad una settimana, Telegram provvede automaticamente ad eliminare messaggi e file più vecchi di una settimana dal vostro dispositivo; essi saranno nuovamente disponibili e scaricabili dal server all'occorrenza scorrendo indietro la chat desiderata.

Per canali e supergruppi è inoltre possibile svuotare la cache direttamente dalla schermata delle chat, tenendo premuto sul rigo della chat e tappando su “Elimina dalla cache”.

Scheda Profilo

La scheda profilo di ogni utente si può raggiungere tappando sul suo username, sulla sua immagine profilo (in un gruppo) o sulla barra di intestazione in cui è visualizzata la sua immagine affiancata dal suo nome (in chat con la persona in questione). Esiste una specie di scheda anche per i gruppi, i supergruppi e i bot.

Dalle schede è possibile visualizzare:

  • l’immagine del profilo attuale (e quelle precedenti non ancora eliminate) dell’utente, l’immagine del gruppo/supergruppo/canale, l’immagine profilo del bot
  • l’username dell’utente e l’eventuale numero di telefono (qualora questo fosse un nostro contatto in rubrica o viceversa), l’username del bot o del canale
  • la descrizione del supergruppo o del canale
  • i media condivisi nella chat con l’utente, con il bot o nel gruppo/supergruppo/canale
  • la gestione di notifiche e suoni personalizzati per la chat in questione
  • la possibilità di iniziare subito una chat o una chat segreta.

Documenti

Che siano jpeg, bmp, PDF, mp3, doc, mp4, apk, zip, etc… potete condividerli, insomma Telegram supporta qualsiasi tipo di file! Utilissimo per usi professionali, dite pure addio a e-mail e altri tipi di condivisioni spesso lente, scomode o difficili da usare. Funzione utile anche per condividere foto "come file" in risoluzione originale, e non compressa dall'app nella maniera classica di condivisione foto.

In-app media player

La musica può essere riprodotta dal lettore multimediale incluso in Telegram anche mentre si continua ad usare l’applicazione (ad esempio messaggiando o sfogliando le chat).

In-app photo editor

Alla condivisione di una foto (non inviata come “file”) avremo la possibilità di aprire l’in-app photo editor, che vi permetterà di aggiungere una didascalia, effettuare un ritaglio, ed effettuare modifiche grafiche.

Media condivisi

Nella scheda profilo di ogni chat è possibile accedere separatamente alla cronologia di: media (immagini e video), file, link, musica. Funzione molto utile poiché non serve scorrere all’indietro tutta la chat per trovare un qualsiasi media condiviso in precedenza.

Spunte

Vi sono solo due spunte di conferma, la prima indica che il messaggio è stato ricevuto dal server di Telegram (durante l’invio appare il piccolo orologio), la seconda indica che il destinatario ha visualizzato il messaggio; non c’è la conferma “recapitato al dispositivo” poiché sarebbe una conferma inutile: a quale dispositivo dei tanti che sono collegati all’account?

Nei gruppi la seconda spunta appare non appena un membro qualsiasi legge il messaggio, nei supergruppi la seconda spunta appare all’istante, nei canali invece non ci sono le spunte ma il contatore di visualizzazioni. I messaggi vocali ricevuti e non ancora ascoltati sono contrassegnati da un piccolo puntino che sparisce subito dopo la loro riproduzione.

Anteprime e mini browser

Qualsiasi link che condividerete sarà dotato di un anteprima nel messaggio, e se lo desiderate potrete aprire il link usufruendo del mini browser di Telegram che occuperà solo la metà inferiore dello schermo, molto utile per i video. In alternativa potrete scegliere il browser che preferite.

Immagine profilo

È possibile impostare un’immagine di profilo, per cambiarla basta semplicemente caricarne un’altra, le immagini precedenti rimangono sfogliabili (anche agli altri utenti) fino a che non si clicca su elimina. L’immagine profilo di un bot è unica e il creatore la può cambiare tramite @botfather.

Notifiche e suoni

Nelle impostazioni dell’app è possibile scegliere di attivare/disattivare le notifiche, se visualizzare o meno l’anteprima del messaggio ricevuto nella barra delle notifiche, di impostare le notifiche popup, di decidere colore del led, tono di notifica e tipo di vibrazione. Tutto queste impostazioni possono essere anche settate separatamente per chat singole e di gruppo, basta aprire la scheda profilo. Ancora, si possono attivare/disattivare i suoni di invio e ricezione dei messaggi, la vibrazione, e l’anteprima quando si è online nell’applicazione; oltre a ciò le notifiche possono ripetersi automaticamente dopo un determinato lasso di tempo (se queste non sono ancora state visualizzate). In secondo luogo le impostazioni di colore, tono notifica e vibrazione sono settabili anche separatamente in chat differenti (come suddetto, nella scheda profilo); la cosa più rivoluzionaria in questo ambito sono le notifiche intelligenti, per ogni chat di gruppo/supergruppo si può definire una regola del tipo: “Suona al massimo 2 volte in 3 minuti”, dove i due numeri sono modificabili dall’utente. Una notifica vi avviserà inoltre quando uno dei vostri contatti in rubrica si unisce a Telegram (è possibile disattivare questa notifica nelle impostazioni).

Grassetto e corsivo

Esatto, potete anche scrivere con le funzioni avanzate grazie ad un inline bot. Vi basterà digitare "@bold messaggio" e scegliere dal popup la funzione che preferite: grassetto, corsivo, modalità codice.

Stickers

Simpatici adesivi da condividere con i vostri amici, ne esistono di tutti i tipi, ma la cosa fantastica e che potete crearli voi stessi, e "pubblicarli" mediante un bot; a quel punto potrete usarli con i vostri amici come più vi aggrada. Inoltre ogni stickers corrisponde a più emoticons, per cui quando premete un emoticon con un popup vi verranno suggeriti gli stickers correlati. È possibile scaricare fino a 100 sticker pack e riordinarli a proprio piacimento dalle impostazioni.

Gif

Potete condividere anche le gif che troverete nel pannello apposito scorrendo le emoticon, facilmente accessibili per la condivisione. Inoltre attraverso un inline bot, vi basterà digitare "@gif nome della gif desiderata" per accedere immediatamente ad un catalogo di gif per quella parola cercata.

Live chatting

Su Telegram potrete visualizzare se una o più persone contemporaneamente stanno scrivendo un messaggio, registrando un audio, inviando una foto, un video, o un file; il tutto sia in chat sia in gruppo.


ℹ️ La guida è attualmente aggiornata ad inizio febbraio circa. Stiamo cercando collaboratori per renderla sempre migliore. 🆙

Se vuoi contribuire scrivi a @ravaz 👍

➡️ Vai alla prossima guida: 4⃣ Bot

⬅️ Guida precedente: 2⃣ Tipologie di chat

Nel canale Telegram passo passo | OTI trovate molte guide ed altre informazioni utili.

Scopri anche @OTInetwork, punto di riferimento in Italia per serietà ed affidabilità della gestione su Telegram.