Download Italian Movie Le Mele Marce

Download Italian Movie Le Mele Marce

reyegbu




Download Italian Movie Le Mele Marce

http://urllio.com/qhl9o






















Tre veterinari del Vietnam sono diventati così condizionati dalla violenza da aver sviluppato tendenze psicotiche. Rapiscono persone, li brutalizzano, poi li liberano e li cacciano come animali. Tuttavia il padre di una delle loro precedenti vittime sta tramando una vendetta viziosa contro di loro.
Tre giovani portano una giovane donna e un uomo di mezza età in una cabina isolata, dove sono terrorizzati in modi diversi.
Spesso mi piace leggere prima i commenti delle prime pagine e quelli qui su IMDb sono molto, molto denigratori di questo film - molto simile alle recensioni critiche originali (e al blurb tuttofare ancora piuttosto sprezzante). La ragione comune è che questi spettatori sono stati molto offesi da questo film. Riesco a capire perché sono stato offeso anche quando l'ho visto nel 1974. E quella sensazione orripilata e nausea è rimasta con me tutto il giorno dopo - tanto che ho dovuto parlarne a un collega, non in modo entusiasta , ma in un modo quasi confessionale - come se avessi fatto qualcosa di molto sbagliato io stesso nell'osservarlo. I commenti sul retro, credo, sono scritti da quel punto di vista emotivo. È un odio viscerale per ciò a cui sono stati esposti a malincuore e credo che possa ostacolare l'apprezzamento per l'effettiva qualità del film. Non riescono a elogiare in alcun modo qualcosa con cui si sentono così offesi. <br/> <br/> Questo è il testamento di quanto sia bello questo film. E per buono, intendo efficace. Sono passati trent'anni e contano da quando questo malvagio è apparso sul pubblico dei telespettatori, e anche se molti molto più cattivi (in termini di grafica e grafica) si sono impadroniti di noi da allora, pochi, se non nessuno, sono stati più avvincenti. Vedi, questo è il tipo di film che ti fa riflettere sulla 'natura del male'. È questo male apparentemente insipido, irriducibile, sociopatico che sembra disturbare di più. Nessuna spiegazione della malattia mentale per "Psycho" in cui confidare; nessun dolore, passato sfigurante che ha causato una pazzia sadica e omicida come con "L'occhio ipnotico" e il suo male; nessun sadismo da campo esagerato come con 'Blood And Black Lace' che può essere guardato e immediatamente respinto, così ridicolmente cinematografico è l'horror lì. <br/> <br/> No, a rischio di plagiare un altro commentatore, la violenza qui sembra troppo reale. La recitazione è troppo buona. Gli scenari che si stanno lentamente rivelando sono troppo inquietanti. Gli ultimi venti minuti del film sono incommensurabilmente accolti dallo spettatore, poiché il film assume una svolta strana ma stranamente soddisfacente. Fornisce la catarsi tanto necessaria, un sollievo dalla tensione e dalla tristezza della prima ora. <br/> <br/> Il finale lega bene alcune estremità, lasciandone una con una sorta di "comprensione" di cosa si trattasse . Un messaggio su quali atteggiamenti disumani possono essere sviluppati in coloro che sono stati un po 'troppo privilegiati, forse. Recentemente mi sono reso conto che il film ha un finale alternativo (incluso nella versione conosciuta come "The Recon Game") che serve a minare il nostro senso di giustizia rispetto alla versione che è stata mostrata qui in Canada. Forse soprannominato alle proteste dei critici liberali, non è affatto una conclusione soddisfacente come quella di "Open Season". <br/> <br/> Non che questo film sia disponibile a parte un europeo molto costoso import (alcuni con i sottotitoli in lingua straniera non rimovibili), ma la versione nordamericana di 'Open Season' è quella da vedere prima.
Questo film è una rivelazione in termini di tecnica di montaggio, l'uso di immagini statiche nel bel mezzo dell'azione (questo è il 1974, molto tempo prima di John Woo) e diversi passaggi di un bel montaggio associativo. La fotografia è stupefacente con immagini incorniciate in modo spettacolare. C'è un modo molto ponderato di usare il suono, con un cambio di prospettiva (da chiudi a un campo ampio e viceversa) che viene neutralizzato dal suono - un sacco di conversazione ravvicinata si svolge su ampi colpi. e infine, perché alcune persone pensano che sia noioso - il modo in cui viene presentato l'argomento del film - l'uso degli umani come obiettivi viventi - è piuttosto avvincente - al pubblico non viene dato un indizio, o un piano ben fatto - siamo tenuto informato come le vittime e quando si vede il film per la prima volta, roba come mettere la catena sulla donna in cucina è davvero una sorpresa terribile - eppure Fonda lo consegna come se fosse normale come al solito (che ovviamente è per il suo personaggio) - roba da brivido. Hanno fatto molti esperimenti con il montaggio e l'imaging negli anni '70 che non dovrebbero essere persi. questo film dovrebbe essere messo su dvd!

82d990b7a0